Roma

Roma

Guida di viaggio online su Roma
Guida turistica sulla città di Roma e i suoi dintorni. Scoprite le attrazioni da non perdere e seguite i nostri consigli per organizzare un viaggio indimenticabile nella capitale d’Italia.
Cerca Hotel, B&B e Appartamenti
Cerca

Roma è la capitale d’Italia e il capoluogo della regione Lazio.

Se per molti l’Italia è il paese più bello del mondo, allora figuriamoci la sua capitale! Roma è un nome che solo a pronunciarlo evoca storia e fascino, riporta alla mente le immagini dei gladiatori, delle quadrighe e delle battaglie. Ma allo stesso tempo Roma è la città della Chiesa, perchè anche se la sede papale è in Vaticano – che ufficialmente è uno stato autonomo – l’influenza cattolica sulla città è fortissima.

Sin dalla fondazione dell’Impero romano, che gli storici datano 27 a.C., la città visse uno splendore assoluto, tanto che è opinione comune che Roma fu la prima metropoli della storia dell’uomo, e al contempo la città più potente, bella e ricca del mondo almeno per 1000 anni: basti pensare che il numero di abitanti che Roma aveva alla nascita di Cristo, Londra lo ebbe soltanto nel 1800. Simboli assoluti di questo periodo sono il Colosseo, il Foro Romano, il Circo Massimo, le Catacombe e le terme di Caracalla, per citarne solo alcuni.

La civiltà romana ha influenzato la cultura, la lingua, l’arte, l’architettura e il diritto dei secoli successivi, tanto che l’immenso patrimonio storico arrivato fino ai giorni nostri ha plasmato la storia, gli usi e i costumi dell’Italia intera. Nel medioevo Roma subì un triste declino, razziata dagli invasori e abbandonata dai papi, ma nell’età barocca la città, soprattutto per merito di papa Sisto V, tornò letteralmente a nuova vita. Simbolo di questo rinascimento romano fu la costruzione della basilica di San Pietro in Vaticano, datata 1626, che assieme alla fontana di Trevi e a piazza Navona rappresentano la massima espressione della Roma barocca.

Nel secolo scorso, Roma fu l’emblema della dolce vita italiana, raccontata da Fellini dell’omonimo film, una delle capitali internazionali più importanti e frequentata dal jet set di tutto il mondo. Fu questo il periodo dell’espansione spropositata di Roma, che oggi con quasi 3 milioni di abitanti è la città più popolata d’Italia e terza dell’UE dopo Berlino e Madrid, e al contempo è il comune più esteso sia d’Italia che dell’UE.

Quando andare a Roma

Inutile girarci intorno: se potete, evitate di visitare Roma d’estate! Detta così potrebbe suonare un’eresia, ma tenete conto che troverete prezzi alle stelle, temperature sgradevoli e una folla immensa. Purtroppo, essendo una delle città più turistiche d’Europa e la tappa principale di un itinerario d’Italia, Roma è letteralmente presa d’assalto durante la bella stagione. Questo si traduce in file chilometriche all’ingresso dei monumenti principali, sensazione di non essere mai soli nelle chiese e nei musei, e ovviamente una maggior difficoltà di trovare posto negli hotel e nei ristoranti. Senza contare i trasporti pubblici sempre affollati.

Se possibile, visitate Roma in tarda primavera o all’inizio dell’autunno, ossia nei mesi di aprile-maggio e di settembre-ottobre, quando il clima è dolce, le giornate ancora lunghe, i prezzi ben più bassi e la calca decisamente inferiore. Ovviamente, essendo Roma una delle città più visitate del nostro paese, non sarete mai da soli e avrete sempre qualcuno al vostro fianco nei musei o ai monumenti, ma almeno il tutto sarà ben più ragionevole.

La bassa stagione di Roma, che grosso modo coincide con i mesi di novembre, gennaio dalla Befana in poi, febbraio e marzo, è quella che vede i prezzi degli hotel abbassarsi e la calca sparire. Purtroppo però, il clima di Roma in questo periodo non è dei migliori, il meteo è uggioso, le giornate sono corte, gli alberi sono spogli e generalmente non è il periodo migliore per visitare la città in quanto alcune zone sono poco praticabili, come ad esempio le piazze con i tavolini all’aperto o i parchi cittadini.

Storia a sè invece è il periodo di Natale, che all’incirca coincide con il mese di dicembre, a partire dal ponte dell’Immacolata. In questo periodo dell’anno Roma si veste a festa, ed è proprio il caso di dirlo poichè l’attesa del Natale in città rende l’aria davvero magica, con luminarie, alberi di Natale addobbati e mercatini di Natale, che vengono allestiti sia in piazza Navona che in altre aree della città. A dicembre il freddo, la pioggia e le giornate corte sono ampiamente compensate dalla bellezza delle luminarie, dall’atmosfera unica che i monumenti storici della capitale sfoggiano e dall’aria di festa generale che si respira in città.

Cosa vedere a Roma

Le cose da vedere a Roma sono tantissime, spaziando dall’era imperiale a quella barocca, passando, ovviamente, per l’enorme patrimonio artistico del Vaticano. La città è molto vasta e delineare un unico itinerario a piedi è infattibile: molto meglio suddividerla in zone, da visitare in giorni diversi, in base ovviamente ai vostri interessi e priorità.

Ad esempio, potreste voler iniziare la vostra visita di Roma dal Vaticano, lo stato più piccolo del mondo, interamente contenuto nel cuore della città. Iniziate la vostra visita dall’enorme e bellissima basilica di San Pietro, che si affaccia sulla piazza omonima, e proseguite per una visita approfondita dei Musei Vaticani, chiamati al plurale proprio poichè sono tanti musei in uno. Di questi, l’attrazione più famosa e visitata è la cappella Sistina, con gli affreschi di Michelangelo che rappresentano la più alta espressione dell’artista. Dopo un’indigestione di arte, godetevi una passeggiata nei Giardini Vaticani, anch’essi parte dei Musei. Da soli occupano la metà del territorio della Città del Vaticano, e vi permetteranno di vivere una parentesi di natura circondati da statue, fontane, prati e frutteti.

Il Vaticano si trova a est del centro di Roma, sul lato sinistro del Tevere, che notoriamente è quello meno ricco di attrazioni per i turisti. Ma prima di attraversarlo ed arrivare in centro godetevi il meraviglioso Castel Sant’Angelo, al cui interno potete ammirare collezioni di mobili e dipinti in appartamenti rinascimentali. Dirigetevi poi verso sud, dove il Tevere disegna un’ansa. E’ qui, al suo riparo, che si trova lo storico quartiere Trastevere, caratteristico e originale, dove ancora si conserva la tradizione romana. Un ex quartiere operaio oggi riqualificato, il cui cuore è rappresentato dalla piazza di Santa Maria in Trastevere dove si affaccia la chiesa omonima, ricca di mosaici dorati.

E’ tempo di tornare verso il centro, attraversando il Tevere in corrispondenza dei suoi numerosi ponti, tra cui i più famosi sono il ponte Sant’Angelo situato davanti a Castel Sant’Angelo, il ponte Milvio reso ancor più celebre dal film 3 metri sopra il cielo e i suoi lucchetti, e i ponti che attraversano l’isola Tiberina, tra cui il ponte Fabricio è il più antico di Roma, risalente addirittura al 62 a.C.

In centro, potrete decidere di impostare un itinerario che copra tutti i più importanti monumenti della Roma antica, a cominciare dal Colosseo, o anfiteatro Flavio, in origine utilizzato per i giochi dei gladiatori e divenuto fin da subito il simbolo assoluto della città. Dirigetevi poi al Foro romano, una vasta area di scavi dove è possibile ammirare templi romani, piazze ed antichi edifici risalenti anche a più di 2000 anni fa. Siamo nel cuore del cosiddetto Parco archeologico del Colosseo, che comprende anche il colle Palatino, dove si trovano le rovine di antichi palazzi imperiali. Imperdibile poi una visita alla Domus Aurea, antica reggia dell’imperatore Nerone, che la volle grande, sontuosa e immensa, tanto che la sua grandiosità è arrivata fino ai giorni nostri.

Se l’eco dell’antica Roma non fa per voi, potete crearvi un itinerario su misura che copra le principali bellezze della Roma rinascimentale o barocca. Ad esempio, dal Colosseo potete dirigervi verso nord verso il rione Trevi, che dà il nome ad una delle fontane più belle d’Italia, appunto la fontana di Trevi. Da qui partono le vie del centro di Roma, che in pochi minuti a piedi consentono di visitare bellezze del calibro del Pantheon, di piazza Navona e di piazza di Spagna. Il centro di Roma è interamente percorso da via del Corso, lunga poco meno di due chilometri, una delle strade più importanti della città, che collega piazza del Popolo, all’estremità nord, con piazza Venezia a sud, su cui si affaccia il maestoso Altare della Patria, realizzato in onore del primo re d’Italia e dei soldati della prima guerra mondiale.

Dopo tanto girovagare per le vie di Roma, è tempo di rilassarsi. Cosa c’è di meglio di una cena al ristorante? Cercate una trattoria tipica che vi offra la migliore cucina romana e i piatti della tradizione. Senza spostarvi troppo, vi consigliamo la zona di Trastevere e quella attorno alla piazza di Campo dè Fiori, piene di osterie tipiche e localini senza fronzoli che vi permetteranno di gustare le migliori specialità del posto a prezzi ragionevoli. Se optate per Campo dè Fiori, sappiate anche che è una delle zone della nightlife romana, e pertanto potrete divertirvi fino al mattino in uno dei tanti locali che vi si affacciano, dai pub alle birrerie, passando per discoteche e club.

Come arrivare a Roma

Roma si trova nel cuore dell’Italia, ed è al centro della rete viaria e ferroviaria del nostro paese. E’ quindi facilmente raggiungibile praticamente da ogni città. Inoltre, è dotata di due aeroporti e ciò la rende connessa a ogni parte del mondo.

L’aeroporto principale di Roma è quello di Fiumicino, comune romano affacciato sul mar Tirreno. Si trova a circa 30 chilometri dal centro della città, ed è il primo aeroporto italiano per numero di passeggeri. Risalente agli inizi degli anni ’60, dispone di due terminal e tre piste, e collega Roma con tantissimi aeroporti italiani, specialmente del sud Italia. Parallelamente, è servito da quasi tutte le compagnie di bandiera europee e da molte extraeuropee. Da Fiumicino si raggiunge il centro di Roma con gli autobus per la stazione Termini oppure con il treno dedicato Leonardo Express.

Il secondo aeroporto di Roma è quello di Ciampino, intitolato a Giovan Battista Pastine. E’ il city aiport della capitale, si trova infatti poco oltre il Grande raccordo anulare e fa parte sia del territorio comunale di Roma che di quello di Ciampino. Fino agli anni 2000 l’aeroporto veniva usato principalmente per scopi militari ed istituzionali, ma dal 2002, soprattutto grazie all’avvento delle compagnie low cost, ha avuto uno slancio incredibile tanto che ha fatto registrare fino a 6 milioni di passeggeri l’anno. E’ collegato con Roma grazie ai treni regionali in partenza dalla stazione di Ciampino (raggiungibile in taxi o in bus), o con l’autobus che dall’aeroporto arriva alla stazione Anagnina, capolinea della linea B della metropolitana.

Molti troveranno comodo raggiungere Roma in treno, poichè la sua stazione ferroviaria principale, quella di Termini, è l’hub italiano dei treni ad alta velocità. Da Milano ci vogliono poco più di 3 ore, da Bologna poco più di 2 ore, da Firenze e da Napoli un’ora e mezzo. A Roma arrivano anche i treni intercity che corrono sulla ferrovia Tirrenica che passa per tutta la Toscana e la Liguria, e i treni per la costa adriatica che attraversano l’Italia in orizzontale passando per Orte, Terni, Foligno e Fabriano.

Infine, Roma si raggiunge in auto poichè è attraversata da numerose autostrade: l’A1 Milano-Napoli, l’A12 Genova-Roma (in costruzione), e l’A24 Roma-Teramo. I tempi di percorrenza sono maggiori rispetto al treno, ma comunque competitivi specialmente per chi abita lontano dalle grandi stazioni o vicino ai caselli autostradali.

Dove dormire a Roma

A Roma ci sono davvero tantissimi alberghi, da quelli extralusso agli ostelli: scegliere quello giusto per un pernottamento in città è soltanto questione di stile e di budget. Ad essi si affiancano tantissime strutture extra alberghiere, come bed and breakfast o appartamenti, situati molto spesso in appartamenti storici del centro.

La zona migliore dove dormire a Roma è soggettiva: molti direbbero nell’area del centro compresa tra la fontana di Trevi, piazza di Spagna e piazza Navona, in modo da avere i principali monumenti a portata di mano e al contempo di potersi muovere a piedi comodamente. E’ vero, ma è altrettanto vero che qui i prezzi sono ben superiori e che allo stesso tempo la zona è molto turistica, forse troppo.

Meglio forse spostarsi un po’, magari godendosi il fascino dell’antica Roma, e dormire vicino al Colosseo, al Foro romano o al Circo Massimo, per avere a portata di mano rovine e parchi archeologici, dovendosi però spostare con i mezzi per raggiungere le altre attrazioni.

Molto comodo dormire in zona Termini, specialmente per chi arriva in treno, per lasciare i bagagli in albergo appena arrivati senza dover trascinare le valigie su e giù per la città: qui la scelta è ampia e variegata, ma attenzione alla qualità, che a volte non è delle migliori.

Infine, se volete provare ad immedesimarvi un po’ nella quotidianità di Roma, potreste scegliere di dormire fuori dal centro, magari nel quartiere di Trastevere, che garantisce comunque un alto numero di attrattive turistiche, oltre a bar e ristoranti per la cena e il dopo cena.

Cerca
Offriamo le migliori tariffe Se trovi a meno rimborsiamo la differenza.
Cancellazione gratuita La maggior parte delle strutture permette di cancellare senza penali.
Assistenza telefonica h24 in italiano Per qualsiasi problema con la struttura ci pensa Booking.com.

Alloggi consigliati a Roma

Affittacamere
Palma Residence
Roma - Via Varese 5Misure sanitarie extra
7.5Buono 4.781 recensioni
Prenota ora
Hotel
Augusta Lucilla Palace
Roma - Via Massimo D'Azeglio 24Misure sanitarie extra
8.4Ottimo 4.397 recensioni
Prenota ora
Hotel
Hotel Dei Congressi
Roma - Viale Shakespeare 29Misure sanitarie extra
8.4Ottimo 3.106 recensioni
Prenota ora
Hotel
Hotel Nazionale
Roma - Piazza Montecitorio 131Misure sanitarie extra
9.0Eccellente 2.572 recensioni
Prenota ora
Hotel
Rome Marriott Park Hotel
Roma - Via Colonnello Tommaso Masala, 54Misure sanitarie extra
7.5Buono 2.307 recensioni
Prenota ora
Hotel
Hotel Villa Maria Regina
Roma - Via Della Camilluccia 687Misure sanitarie extra
7.6Buono 2.074 recensioni
Prenota ora
Vedi tutti gli alloggi

Come spostarsi a Roma

Roma è una città molto grande, e i monumenti spesso sono distanti l’uno dall’altro. E’ per questo che, durante il vostro soggiorno in città, quasi sicuramente dovrete fare affidamento sui mezzi pubblici.

Iniziamo dalla metropolitana: è composta da sole due linee, denominate A e B e identificate rispettivamente dai colori rosso e blu. Ben poche rispetto ad altre città delle sue dimensioni, e del tutto insufficienti per coprire un’area così ampia. Ma la metropolitana di Roma resta comunque comoda rispetto alla stazione Termini, al Colosseo e a piazza del Popolo. Per le altre attrazioni, è possibile che dobbiate fare affidamento sugli autobus.

A proposito di autobus, ce ne sono veramente tanti, alcuni dei quali dedicati al servizio notturno. Il trasporto pubblico su gomma di Roma è davvero capillare e vi permetterà di raggiungere praticamente ogni punto della città. Ad essi si affiancano alcune linee di tram, che però spesso non coprono gli itinerari turistici, e ovviamente i numerosi taxi. Occhio alla tariffa, spesso piuttosto elevata.

Infine, naturalmente c’è la possibilità di muoversi a Roma in auto, che sia la propria o una a noleggio. Il traffico di Roma è complicato, così come lo è la ricerca del parcheggio, specie se non siete del posto. Se avete l’auto al seguito, è quasi indispensabile scegliere un hotel con parcheggio privato. Tuttavia, l’auto è quasi essenziale per organizzare escursioni fuori città o gite di un giorno.

Escursioni da Roma

Roma si trova nel cuore del Lazio ed è talmente piena di cose da vedere che se avete pochi giorni a disposizione, dedicarne uno ad un’escursione ha poco senso. Ma se siete in città per più tempo, da Roma potete visitare una serie di bellezze e attrazioni davvero interessanti.

Ad esempio, se volete mantenere il focus della vacanza sull’arte e sulla storia, dirigetevi senza esitazione a Tivoli, un comune della provincia di Roma situato a poco più di 40 minuti in direzione ovest, dove si trovano due attrazioni da lasciare senza fiato: sono Villa d’Este, uno dei simboli del Rinascimento italiano e vero gioiello architettonico, e Villa Adriana, che comprende le rovine e i resti archeologici di un grande complesso di ville costruite attorno al 120 d.C. dall’imperatore romano Adriano.

Altrimenti, per visitare un po’ i dintorni di Roma, nella fattispecie l’alto Lazio, dirigetevi verso il bel lago di Bracciano, interamente contenuto all’interno del parco naturale regionale di Bracciano-Martignano. Ci sono una serie di paesini che vale la pena visitare, tra cui Anguillara Sabazia, Trevignano Romano e la stessa Bracciano, che dà il nome al lago.

Spostandosi ancor più a nord, sconfinando nella provincia di Viterbo, si incontra prima il piccolo lago di Vico, e poi il ben più famoso lago di Bolsena, dove si trovano le interessanti località di Capodimonte, Montefiascone e appunto Bolsena. Dedicate anche del tempo all’esplorazione del capoluogo di provincia Viterbo, e spostatevi presso due delle attrazioni più interessanti della zona: il parco dei mostri di Bomarzo e il paese abbandonato di Civita di Bagnoregio, reso famoso anche grazie alle sue numerose apparizioni in film e serie TV.

Tra le gite di un giorno più apprezzate dai turisti in visita a Roma c’è senz’altro quella alla scoperta dell’area dei Castelli Romani, una zona a sud-ovest della capitale costruita attorno ai colli Albani. Qui si trovano numerosi borghi, fortificazioni, chiese e – ovviamente – castelli, oltre a una serie di resti archeologici risalenti all’antica Roma. Tra i paesi più famosi dei Castelli Romani spiccano Castel Gandolfo, che con il suo palazzo Pontificio è stato sede di residenza papale fino al pontificato di Benedetto XVI, ma anche Frascati, Ariccia e Grottaferrata. Non lasciate poi la zona senza visitare Nemi, da cui si ammira uno splendido panorama.

Infine, non dimenticatevi che Roma è vicina al mare. Anzi, amministrativamente è proprio una città sul mare, poichè la sua frazione di Ostia si trova affacciata sul Tirreno. Pertanto, se siete a Roma in estate e volete prendere una parentesi dall’arte e dalla cultura, prendete l’autobus o il treno e rilassatevi sulle spiagge di Ostia, o in alternativa dirigetevi verso sud alla scoperta del litorale laziale, passando per Anzio, Sabaudia, San Felice Circeo, Terracina e Sperlonga, mete ben note, soprattutto agli appassionati di mare.

Per la tua vacanza a Roma

Cosa vedere a Roma

Cosa vedere a Roma

Le cose da vedere a Roma sono davvero tantissime e interessanti: ecco quali sono le migliori, per godersi al massimo un soggiorno nella capitale d'Italia.
Dove dormire a Roma

Dove dormire a Roma

Con i suoi tanti quartieri vivaci Roma ha dalla sua una serie pressoché infinita di alternative dove dormire, equamente divise tra hotel, appartamenti e B&B.
Come spostarsi a Roma

Come spostarsi a Roma

Il modo migliore per spostarsi a Roma è sicuramente quello di camminare, ma girare per la capitale è comodo anche con i mezzi pubblici. Ecco tutte le opzioni.
Cosa vedere vicino Roma

Cosa vedere vicino Roma

Tra ville rinascimentali, palazzi, magnifici scenari naturali, borghi e parchi divertimento, nei dintorni di Roma ci sono davvero tantissime cose da vedere.

Come risparmiare su trasporti e biglietti d'ingresso

Le City Card permettono di risparmiare sui mezzi pubblici e/o sugli ingressi delle principali attrazioni turistiche.

Roma: Pass per il Vaticano, attrazioni principali e trasporto gratuito
Roma: Pass per il Vaticano, attrazioni principali e trasporto gratuito
Risparmia tempo e denaro con una city card 2-in-1. Goditi l'ingresso senza file ai principali siti storici di Roma, tra cui i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e il Colosseo. Tessera per il trasporto pubblico gratuita inclusa.
Acquista da 149,00 €